Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

ESC Reporter | October 23, 2017

Scroll to top

Top

Italy 2014 | ESC Reporter


 

Italy_profile_card

  • Emma Marrone was born in 1984 in Florence to a musical father. Her passion for music started at a young age when her father joined a band, inspiring Emma to do the same not very long after. In 2003, she auditioned for the talent show “Popstars,” after which she created the group Lucky Star.

    In 2009, Emma tried her luck at another talent show “Amici di Maria De Filippi,” which she ultimately won. This success catapulted her career and has led to four albums that have gone multi-platinum and are loaded with number one singles.

    In 2011, Emma collaborated with the group Modà and performed at the Sanremo Music Festival and ended up at 2nd place. After such a success, Emma decided to return to the contest in 2012. Her song “Non è l’inferno” won the contest and furthered her popularity.

    While not performing, Emma is an advocate of humanitarian causes with women and also charities for cancer, a disease Emma herself has survived.

     


  • Although previously competing in Sanremo Music Festival, the past medium for choosing the Italian Eurovision entry, Emma was chosen internally by Italian broadcaster, RAI. This was confirmed on January 21.

    Three days later, RAI announced that Emma will sing her self-penned song, “La Mia Città,” in the Eurovision Song Contest 2014 in Copenhagen, Denmark.


  • Odio andare di fretta,

    i rumori, la nebbia,

    il tempo appeso

    di questa città

     

    Odio le scarpe col tacco,

    che incastro distratta

    nei tombini invadenti

    di questa città

     

    Odio me stessa allo specchio

    non per il difetto,

    ma per stupidità

     

    Amo restare in giro

    sapendo di tornare sempre

    in questa città

     

    E dimmi se c’è un senso al tempo,

    al mio vagare inutile,

    e dimmi se c’è davvero una meta

    o dovrò correre per la felicità.

    E corro corro

    avanti e torno indietro

    scappo, voglio, prendo e tremo

    stringo forte il tuo respiro

    e penso a me che non ho un freno

    spingo forte e non ti temo

    voglio tutto

    voglio te…voglio te, voglio te

     

    Amo il traffico in centro,

    parcheggiare distratta,

    il tuo sorriso,

    la mia instabilità

     

    Amo fare l’offesa

    senza neanche una scusa

    fare pace la sera,

    spegni la città

    E amo me stessa per questo

    per egocentrismo,

    senza razionalità

    Amo prenderti in giro

    sapendo di tornare sempre,

    nella mia città

    E dimmi se c’è un senso al tempo,

    al mio vagare inutile,

    e dimmi se c’è davvero una meta,

    o dovrò correre per la felicità

    E corro corro

    Avanti e torno indietro,

    scappo voglio prendo e tremo,

    stringo forte il tuo respiro

    e penso a me che non ho un freno

    spingo forte e non ti temo,

    voglio tutto, voglio te

    voglio te, voglio te, voglio te.

    E dimmi se lo vuoi

    E dimmi che non sei

    Soltanto un riflesso confuso

    che guardo sul fondo di noi

     

    E corro corro

    Avanti e torno indietro,

    scappo voglio prendo e tremo,

    stringo forte il tuo respiro

    e penso a me che non ho un freno

    spingo forte non ti temo,

    voglio tutto voglio te,

    voglio te, voglio te,

    voglio te, voglio te.

     

  • Facebook Twitter Instagram Official website Youtube


 

 

⇽ Back to 2014 artist profiles

Help us grow!

Like and follow us at the following to stay updated!